fbpx

Brescia e provincia: tante opportunità per gli amanti della bici

 

 

 

Bici, caschetto e tanto spirito di avventura per vivere il territorio da un nuovo punto di vista in sella alle due ruote.

 

 

Dalla ciclabile sospesa del Garda alla Ciclovia dell’Oglio, dalla pianeggiante Brescia – Verona fino alle storiche montagna della Valle Camonica, ecco gli itinerari più belli per un’indimenticabile esperienza by bike a Brescia e provincia.

In bici con la famiglia

Quando la easy bike chiama, Brescia risponde. Molti i percorsi ciclabili in provincia adatti a una pedalata in famiglia, per un fantastico pomeriggio insieme ai propri cari. Ne segnaliamo quattro in particolare:

Ciclabile sospesa del Garda

2 km a picco sul lago tra acque blu e rocce imponenti. È la ciclabile sospesa del Garda, la passerella più spettacolare d’Europa, che dal confine di Limone si snoda verso Riva del Garda. Un totale di 6 km di emozioni tra limonaie, ulivi e panorami mozzafiato. Parcheggia l’auto in uno dei tanti parcheggi a pagamento di Limone e prosegui in bici attraversando il centro storico, all’occorrenza usufruendo del servizio locale di bike rent.

Ciclovia dell’Oglio

280 km di paesaggi sempre diversi e dal grande fascino, direttamente dalle cime dell’Alta Valle Camonica alla pianura bresciana passando per il lago d’Iseo e la Franciacorta. Tappa consigliatissima per una pausa in riva al lago il meraviglioso tratto della Vello – Toline, antica litoranea riqualificata per ciclisti e pedoni. Nel periodo estivo concediti una pausa presso il mitico chiostro di Vello, dotato di spiaggia privata e accesso diretto al lago.

Tour della Valtènesi

Uno splendido viaggio tra le colline della Valtènesi e incredibili colpi d’occhio sul basso Garda, respirando il profumo delle viti e il clima mite del lago. Tra le attrattive da non perdere il Castello di Padenghe, il centro storico di Polpenazze e il lungolago di Salò.

Brescia – Verona

Tranquillo percorso pianeggiante che unisce due città così storicamente importanti e ricche nei servizi. Nei pressi di Peschiera potrai scegliere di deviare verso Mantova e conoscere così i più bei borghi affacciati sul fiume Mincio.

MTB e gravity

Dal Garda alla Valle Camonica, libera tutta l’adrenalina che hai in corpo con le tante proposte per MTB, off road e gravity! Ecco i nostri consigli.

Limone – Tremalzo – Passo Nota

4 km di percorso e ben 1.700 mt di dislivello per questo duro trail con partenza da Limone sul Garda e arrivo al Passo Nota passando per Tremosine. Un tracciato che metterà alla prova i tuoi muscoli, ma di una cosa siamo certi: l’incredibile spettacolo e la natura selvaggia dell’Alto Garda Bresciano ti ripagheranno da tutte le fatiche.

Da Edolo al Piz Tri

Spostiamoci in Valle Camonica con questo bellissimo itinerario che da Edolo ci porta sulla vetta del Piz Tri a 2.300 mt di quota. Un grande circuito ad anello per circa 6.30 h di percorrenza che in gran parte ricalca strade e mulattiere della Grande Guerra e che offre un colpo d’occhio magnifico sulle montagne del Monte Rosa, Bernina, Adamello e Ortles – Cevedale.

Bike Park Ponte di Legno e Montecampione

La MTB non ti basta? Prova le emozioni dei due grandi Bike Park camuni di Tonale – Ponte di Legno – Temù e Montecampione! Ad attenderti percorsi gravity, tracciati enduro e paesaggi spettacoli per bikers di ogni età e livello. E se hai dei bambini, presso il kids park di Montecampione troverai insegnanti qualificati pronti a trasmettere loro passione e tecnica.

Altri tracciati per divertirsi in MTB in Valle Camonica e sul lago d’Iseo da provare assolutamente sono:

L’anello di Cividate Camuno passando per Esine – Berzo inferiore – Bienno – Mezzarro di Breno. Un percorso quasi totalmente sterrato e di grande rilievo paesaggistico che tocca vari punti di interesse, come il Parco Archeologico di Cividate Camuno. Livello easy (13 km, 216 mt di dislivello max);

Monti di Cerveno con partenza e arrivo a Breno e transito da Cerveno – ristoro Concarena – Lozio – Malegno. Bellissima la discesa fino a Sommaprada con ampia visuale sulla Valle di Lozio. Livello medio (26 km, 962 mt di dislivello max);

Monte Guglielmo, la “montagna dei bresciani” molto frequentata in qualsiasi periodo dell’anno. Un’escursione molto impegnativa con partenza dal lago d’Iseo (Marone o Sulzano) oppure direttamente da Zone. La cima offre una vista stupenda sul lago e sulle montagne della Valle Trompia. Livello difficile (da Zone: 25 km, 1.440 mt di dislivello, tempo percorrenza 4 – 6 ore).

Bici da strada

La provincia di Brescia è una meta amatissima dai ciclisti di strada. Cime da conquistare e tour straordinari sospesi tra laghi e montagne fanno del nostro territorio un vero must have per road bikers da tutto il mondo. Provare per credere!

Passo Gavia

Una delle mitiche salite del Giro d’Italia, particolarmente apprezzato dai bikers per il poco traffico automobilistico. 17,8 km, dislivello di 1.363 mt, una pendenza massima del 16% e panorami che restano impressi nel cuore fanno di questa vetta una delle tappe da conquistare almeno una volta nella vita. La salita verso il Gavia ha inizio poco dopo l’abitato di Ponte di Legno.

Passo Mortirolo

Altro grande passo che ha fatto la storia della “corsa rosa”, mitica cornice dall’epica scalata di Marco Pantani nel 1994. Per raggiungere la cima del Mortirolo superare Edolo e poi salire verso Monno: ti troverai ad affrontare salite combattive e curve grintosa per un totale di 13 km, 927 mt di dislivello e pendenze che oscillano da 7,5% al 16%.

Pisogne – Val Palot

Bel percorso che dal borgo di Pisogne si snoda fino in Val Palot, piccolo comprensorio sciistico d’inverno e area perfetta per un po’ di sano trekking nelle giornate estive. Tutti gli anni a maggio il tratto ospita la cronoscalata aperta a ciclisti amatori e paraolimpici dal nome “Ciclismo per tutti“. Prima di intraprendere la salita regalati una tappa presso la chiesa di Santa Maria della Neve di Pisogne, piccolo scrigno d’arte che custodisce il bellissimo ciclo di affreschi del Romanino.

Giro del lago d’Iseo

Escursione ideale per amatori e non grazie alle pressoché nulle pendenze e ai tanti servizi lungo il percorso, il giro del lago d’Iseo è un anello di 66 km dove la meraviglia è dietro ogni angolo. Dalle antiche gallerie della litoranea bergamasca all’imponente Monte Isola che sorge al centro delle acque, dai numerosi punti di ristoro in riva al lago al magnifico tratto di ciclabile Vello – Toline, vale proprio la pena ritagliarsi mezza giornata per vivere l’ebbrezza di un giro unico in Lombardia.

Giro del lago di Garda

Il tour in bici del lago di Garda è un anello spettacolare di circa 140 km, occasione fantastica per godere della natura selvaggia tipica della sponda bresciana e delle bellezze storiche e architettoniche dei celebri centri di soggiorno sul versante trentino, veronese e del basso Garda (Sirmione e Desenzano). Visto il rilevante chilometraggio è meglio partire con una gamba ben allenata.

Itinerari per tutti i gusti: la Greenway delle Valli Resilienti

74 percorsi e 3.500 km ciclabili per tutte le discipline e i livelli di preparazione, in un progetto che mira a valorizzare il territorio mettendo in luce i tanti punti di interesse da scoprire. La Greenway delle Valli Resilienti è un grande circuito di recente mappatura che segnala ad appassionati di MTB, slow bike, city bike le più suggestive vie percorribili in bici tra la Valle Sabbia e la Valle Trompia.

Il sito ufficiale raccoglie tutti i percorsi dividendoli per specialità, distanza, dislivello, difficoltà. Per ogni tour è disponibile la traccia gpx.

Le foto della GreenWay Valli Resilienti sono di Bik3Lands

Per tutte le informazioni, proposte di viaggio, itinerari e approfondimenti

www.visitbrescia.it