fbpx
Tempo di lettura: 2 minuti

I nazisti che volevano rubare Dante

 

 

Nel settecentenario della morte di Dante Alighieri, un testimone rivela il furto, sventato, delle ossa del Sommo Poeta

La mania di Hitler per le opere d’arte e le reliquie, razziate in giro per l’Europa, è storia risaputa. Ma che addirittura fece rubare dalle sue SS nel 1944 i resti di Dante da Ravenna è una notizia che lascia perplessi. Dunque ciò che è custodito nel sepolcro a Ravenna è un falso? Fortunatamente no e il racconto di un testimone, pubblicato dalla rivista digitale Pen Italia, svela dei retroscena davvero incredibili. Il ravennate Sergio Roncucci, che all’epoca dei fatti aveva 10 anni, è il fratello e figlio di due dei protagonisti della vicenda che vede da una parte l’esercito nazista, incaricaricato del furto delle ossa di Dante e dall’altra l’Oss americana (Office of Strategic Services) e l’Ori (Organizzazione per la Resistenza italiana). Dell’operazione si sarebbe occupato il colonnello delle SS Alexander Langsdorff. Occorreva assolutamente sventare il tentativo tedesco! A questo punto, il capo dell’Ori, Raimondo Craveri, informa il genero, lo storico e filosofo Benedetto Croce, che a sua volta avvisa il grecista Manara Valgimigli, che da l’imbeccata a don Giovanni Mesini, studioso ravennate di Dante. Il prelato chiede aiuto a Bruno e Giorgio Roncucci e ad Antonio Fusconi, custode della tomba di Dante Alighieri, i quali si recano al cimitero di Ravenna, prelevano le ossa da una tomba abbandonata e nella notte fra il 23 e il 24 marzo del 1944 le sistemano al posto di quelle del Poeta.

Arrivano le SS, trafugano le ossa di Dante e le portano a Berlino. Quando si accorgono della beffa è troppo tardi, la guerra è ormai alla fine e hanno altro a cui pensare!

www.penclubitalia.it

Dalle Murge al Mare Adriatico

Dalle Murge al Mare Adriatico

La Terra dei Messapi: l’emozione di una Puglia tutta ancora da scoprire. Una lingua di terra tra Adriatico e Ionio da vivere tutto l’anno tra enogastronomia, arte, cultura, religione e storia

leggi tutto
La Festa di Dante

La Festa di Dante

In occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), dal 16 settembre al 16 novembre 2021, Firenze ospita una piccola e preziosa esposizione dedicata al Sommo Poeta

leggi tutto
Festa dell’Uva a Merano

Festa dell’Uva a Merano

La Festa dell’Uva (16-17 ottobre), torna, come d’abitudine, il terzo fine settimana di ottobre. Un appuntamento che si rinnova dal 1886.

leggi tutto
5 cose da fare a Brescia in autunno

5 cose da fare a Brescia in autunno

5 cose da fare a Brescia in autunno   Un gioiello intriso di storia, cultura e delizie enogastronomiche: Brescia, la città che non ti aspetti, è pronta per regalarti momenti magici e scorci indimenticabili. Ma cosa ci offre...

leggi tutto
Prelibatezze della tradizione bresciana

Prelibatezze della tradizione bresciana

Prelibatezze della tradizione bresciana   Montagna, campagna, laghi e colline: la vastità della provincia bresciana ha dato origine a piatti tipici e specialità differenti, ognuna strettamente legata alla vocazione produttiva...

leggi tutto
1000 Miglia: la corsa più bella del mondo

1000 Miglia: la corsa più bella del mondo

1000 Miglia: la corsa più bella del mondo   400 vetture, tutte rigorosamente costruite tra il 1927 e il 1957, in gara per aggiudicarsi il podio lungo il tragitto Brescia-Roma, e ritorno. Accade ogni anno a Brescia, città patria...

leggi tutto