Romantici laghi e Alpi maestose

 

Luoghi dal fascino struggente e indimenticabili

Il celebre Lago Maggiore con le incantevoli Isole Borromee, le limpide acque del tranquillo Lago di Mergozzo e lo scenario fatato del Lago d’Orta con la suggestiva Isola di San Giulio.

Fanno da corollario le Valli Ossolane con vaste distese di boschi, laghetti alpini, alte vette e spettacolari parchi naturali

«(…) E quei ponti graziosi e la vivezza e purezza dell’aree, e quelle acque cadenti, e le fumanti cateratte, e ‘l fragor de’ torrenti, e ‘l terror di quegli abissi e precipizi e quei ghiacciai e quegli orrori scenici e quelle rupi minacciose e le selve di neri abeti e le prodigiose gallerie scavate nel vivo sasso, e le case di rifugio, e quelle immagini devote ove il pellegrino religioso chiede alla Madonna il buon viaggio; aggiungete la vista delle alpi, quelle immense piramidi aeree splendenti di luce riflessa dagli argentei ghiacciai e che sembrano slanciarsi in un cielo di azzurro, tutti questi oggetti mi trattenevano come in un’estasi di un inenarrabile incanto…».

Con queste parole Giuseppe Francesco Baruffi, scrittore e naturalista piemontese nel suo Pellegrinazioni autunnali (1840/42), descrisse il paesaggio ammirato dalla diligenza che lo portava in viaggio lungo il Lago Maggiore.

Dopo quasi due secoli nulla è cambiato nella percezione e nella meraviglia che il territorio dei laghi e delle valli che li circondano sanno suscitare nei novelli viaggiatori che riscoprono il “passo lento”.

Continua a leggere il reportage nell’ultimo numero di That’s Italia che trovi in tutte le edicole.

Per tutte le informazioni, proposte di viaggio, itinerari e approfondimenti

www.distrettolaghi.it